Allevamenti

Allevamenti

L’allevamento degli animali a “Le Frise” è strutturato in modo da valorizzare al meglio le risorse dei pascoli e quelle legate al ciclo di trasformazione dei formaggi.

Le capre da latte pascolano per prime, ma sono molto selettive e lasciano sui prati una parte di foraggio. Tocca quindi alle pecore ed agli asini ripulire per bene il fondo agricolo. Questo è diviso in lotti sui quali il pascolo avviene per rotazione: terminato l’ultimo lotto il ciclo riparte dal primo, dalla primavera all’autunno sino al riposo vegetativo.

Un appezzamento di terreno è destinato alle oche che si cibano prevalentemente di erba fresca.

Dalla trasformazione del latte si ottiene come residuo il siero, che serve a nutrire alcuni maiali allevati nella porcilaia e ad integrare l’alimentazione delle oche che sono ghiotte del pane inzuppato nel siero fresco. Alcuni altri suini pascolano tutto l’anno allo stato brado, cibandosi di erba, frutta, castagne e cereali nel periodo autunnale.

A primavera dalla schiusa delle uova nascono i pulcini delle galline ovaiole, dei polli da carne, dei tacchini e delle oche. Nella stalla Luigi segue per tutto il corso dell’anno, il ciclo riproduttivo dei conigli.

Dalla macellazione degli animali allevati si ottengono carni gustose cucinate o trasformate in derivati tipici della cultura pastorale valligiana: carni fresche o salate ed affumicate, insaccati, salumi, prosciutti, violini, petti d’oca, ciccioli.

Dalla produzione del latte a quella delle carni ogni risorsa è valorizzata al meglio al fine di conservare il territorio e valorizzare il paesaggio.

Seguendo il ciclo naturale delle stagioni che modifica la composizione ed i sapori dei foraggi si ottengono di mese in mese prodotti con sfumature di profumi ed aromi diversi, unici e irripetibili.

Allevamenti

 

Annunci